fbpx

KFORCE Kinvent, il futuro è già qui

Il KFORCE Kinvent è quanto di meglio oggi possa mettere a disposizione Training and Rehab ad atleti che nel loro sport vogliono migliorare le proprie perfomance. Non è da meno in ambito riabilitativo: grazie a questo dispositivo la qualità riabilitativa cresce a dismisura.

Andiamo diretti al punto, perché il peso di questo insieme di dispositivi e tecnologie è talmente importante che merita di essere compreso fin dalla prima riga.

Motivazione ed obiettivi: se volessimo semplificare tutta la vita – soprattutto quella sportiva – di un individuo potremmo fermarci a questi due termini. Che poi sono la punta di un’iceberg, costituito da un mondo sommerso di mille altre spinte, che ogni giorno ci fanno alzare e dare il meglio di noi.

KFORCE Kinvent potremmo considerarlo come il combustibile giusto: un aggregatore di dati altamente personalizzato che guida al raggiungimento di qualsiasi obiettivo ci si è posti.
Sfruttando, tra l’altro, una serie di misurazioni puntuali ed incontrovertibili.

Ti ho messo abbastanza curiosità? Ora ti spiego tutto.

KFORCE Kinvent, che cos’è

Misura i progressi. Costruisci i progressi.”: se vorrai approfondire all’interno del sito della Kinvent, troverai questa frase ad attenderti. Una dichiarazione che a chi lavora come noi nel mondo dello sport regala già il primo immediato sorriso.
Perché spostare ogni giorno l’asticella più avanti è il segreto per migliorare le proprie performance sportive o concludere nel modo migliore e nel tempo minore possibile il proprio percorso di riabilitazione.

Peccato però che in entrambi i casi, l’errore più grande che potremmo commettere sarebbe non porci l’obiettivo corretto

  • se chiediamo troppo, rischiamo di rimanere delusi ed abbatterci
  • se puntiamo troppo in basso, non ci sentiamo davvero soddisfatti o, peggio ancora, pensiamo di essere molto più “forti” di quanto non siamo in realtà

KFORCE Kinvent limita a zero entrambe queste evenienze.

Partendo da un’analisi puntuale, fatta di dati incontrovertibili inviati dal nostro corpo mentre compie un determinato movimento al processore dello strumento che stiamo utilizzando, ci indica chiaramente il percorso che dobbiamo seguire e monitora passo passo i progressi.

Una tecnologia come questa ci permette una totale personalizzazione del lavoro da svolgere, settato in maniera specifica sulle risposte della persona e ci permette di verificare ad ogni seduta programmata se tutto procede nel verso stabilito.

Ma quindi, che cos’è KFORCE? E’ un’app che registra, monitora ed organizza dati provenienti da 6 differenti dispositivi:

  • controller muscolare
  • pedane
  • dinamometro
  • sensore di movimento
  • sensore di pressione
  • dinamometro a presa

Cosa cambia utilizzando KFORCE?

Se ancora non mi segui sugli account Facebook e Instagram – training_and_rehab – , ti invito a farlo: immagino che tu voglia capire nello specifico che cosa fa ognuno degli strumenti che sopra ti ho elencato. Volendo evitare di dilungarmi troppo, ho pensato di fartelo direttamente vedere; posterò quindi dei video con questi meravigliosi congegni in azione e ti spiegherò le loro funzionalità in questo modo.

Ma la domanda alla quale voglio rispondere ora è: perché da atleta o da persona che ha bisogno di seguire un percorso di riabilitazione, dovresti affidarti a T and R e al KFORCE Kinvent? Che cosa cambia tra chi ti segue con o senza questo strumento?

Cambiano molte cose.

Test del salto

Da sempre gli atleti professionisti si sottopongono a test e misurazioni che hanno lo scopo di analizzare aspetti fondamentali per il miglioramento delle performance.

Potresti ad esempio leggerti questo articolo scientifico nel quale si parla di come si effettuano test su salto verticale, in versione tradizionale e specifica per lo sport, per valutare la relazione tra la forza delle gambe e le prestazioni di sprint nei giocatori di calcio e basket, adulti e adolescenti.
Vedrai che il metodo è molto complesso ed il tempo necessario a comparare i dati, altrettanto. Senza considerare il costo elevato per un’operazione di questo tipo: ecco perché ti ho parlato di atleti professionisti.

Oggi grazie KFORCE di Kinvent possiamo svolgere le stesse misurazioni con le pedane e, anzi, avere anche parametri più raffinati in meno tempo: oltre ai professionisti, tutti gli atleti di ogni ordine e grado potrebbero avere la loro analisi personale ed il loro piano di lavoro specifico.

Stessa cosa, e soprattutto di estrema importanza, vale anche per quanto riguarda la riabilitazione.

Test della forza

Un’altra ricerca ancora ci dice che “La forza dell’impugnatura ha valore clinico e prognostico e può fornire un’indicazione della forza complessiva di un individuo. Informa inoltre sullo stato nutrizionale, sulla massa muscolare, sullo stato fisico e sullo stato di salute”.

Con KFORCE Kinvent possiamo monitorare questa dimensione, grazie al dinamometro a presa.

E questi sono solo due esempi.

In pratica, grazie ad una sola app e a 6 dispositivi collegati si possono eseguire protocolli ben strutturati, programmi basati sull’individuo, riabilitativi post trauma o intervento – e per aumentare la performance sportiva di ogni atleta.

2020-10-28T09:10:26+01:00